News

La Tecnozinco e Responsabilità sociale

Forniture per opere/enti pubblici...
Leggi

Decreto del Fare: tutte le misure per l’edilizia in Gazzetta Ufficiale

In vigore da sabato 22 giugno il DL 21 giugno 2013 n.69 per il rilancio dell’economia....
Leggi


Tutte le news

Consigli


E' possibile zincare una vasta gamma di forme, dimensioni e pesi, ma è consigliato consultarci nel caso in cui si debbano zincare oggetti di costruzione insolita. 


Ricordate che gli operatori della zincheria dovranno sollevare e ruotare la vostra costruzione. 


Se avete un dubbio relativo alla collocazione dei fori di sfiato, non esitate a contattarci: i nostri tecnici sono a vostra disposizione; potete inviare una email o un fax con una foto o uno schema dei vostri prodotti.


Non è possibile zincare giunti saldati con leghe a basso punto di fusione, perché verrebbero distrutti durante l’immersione nella vasca (450°).


Assicuratevi di fornire adeguati punti di sollevamento di cui potranno servirsi gli operatori per “agganciare” i vostri manufatti.


Qualora aveste dubbi sulla progettazione di manufatti idonei alla zincatura, rivolgetevi ai nostri tecnici: sapranno assistervi e fornirvi tutte le indicazioni necessarie.


Fornite circa 1 mm di gioco ulteriore su tutte le superfici combacianti.


Non usate vernici per marcare i pezzi, perché rappresenteranno un problema non indifferente per la lavorazione. Utilizzate etichette metalliche legate con filo di ferro, purché non si “saldino” al manufatto durante l’immersione nella vasca di zinco fuso. 


E’ consigliato “battere” le saldature per rimuovere la scoria perché su di essa lo zinco “non prende” e determinerà aree non zincate e attaccabili dalla corrosione.


Non vincolate le lamiere con delle telaiature; questo accoppiamento può essere effettuato dopo la zincatura a caldo ed eviterà la deformazione delle lamiere stesse.


Evitate di utilizzare elementi decorativi in ghisa per i vostri cancelli o recinzioni: alcune ghise non indicate per la zincatura rovinano il vostro manufatto e pregiudicano il risultato della lavorazione.